InForma by Wellstore.it

La Dieta Tisanoreica

Stampa PDF

L'ultima moda nel panorama delle diete è la Dieta Tisanoreica, anche detta Dieta delle Vip.

La Dieta Tisanoreica ha permesso a star come Valeria Marini, Britney Spears e Katie Holmes di tornare in forma in pochissimo tempo, ed è stata brevettata da Gianluca Mech, imprenditore del settore erboristico.
La Dieta Tisanoreica è un regime alimentare a ridotto valore calorico e a basso contenuto di carboidrati, che sfrutta il meccanismo della chetosi,  ovvero il rilascio di sostanze di rifiuto prodotte dall’organismo quando questo è in carenza di zuccheri e lo controlla grazie all’uso duna serie di integratori vegetali che si presentano sotto forma di mix in polvere che si scioglieranno poi in acqua.
 
La Dieta Tisanoreica è una buona dieta non solo da un punto di vista medico ma anche da un punto di vista alimentare, perché le pietanze saranno saporite e disponibili in tantissimi gusti e soprattutto sarà buona per il nostro corpo grazie all’azione degli estratti di erbe.
 
Quando si inizia questa dieta dimagrante, si elimineranno completamente gli zuccheri e i grassi ma il corpo e la  massa muscolare verranno nutriti di proteine pure, sali minerali e vitamine, le pietanze tisanoreiche appunto, che riforniscono l’organismo di sostanze ad alto valore nutritivo perché composte da tutti gli amminoacidi essenziali, arricchite con fibre e con un mix di erbe che migliorano l’assimilazione delle proteine stesse e stimolano l’attività intestinale.
 
La dieta dovrà assolutamente essere seguita da un medico, prima di seguire il programma dietetico, sottoponendosi alle analisi del sangue, e durante la dieta per verificare che non ci siamo problemi e per capire qual è la giusta quantità di preparati proteici da assumere. 
I costi della dieta Tisanoreica comprendono la consulenza e tutti i preparativi e si aggira intorno ai 500/600 euro.
 
La Tisanoreica si protrae per circa 40 giorni, suddivisi in tre fasi e la durata di ciascuna viene valutata dal medico di volta in volta. 
Durante il primo periodo, quello più intensivo, si perdono tutti i chili in eccesso. Ovviamente questo è il momento più difficile perché vengono eliminati dal menu quasi completamente gli zuccheri, l’alcol e i grassi: niente pane, pasta e dolci, ma solo carne, pesce e verdure, più gli alimenti tisanoreici di cui abbiamo parlato, il tutto condito con due cucchiai di olio al giorno.
 
Nella seconda fase, che dura più o meno quanto la prima, il peso forma raggiunto si “ferma” e si stabilizza. I prodotti tisanoreici si continuano a prendere, ma si reintroducono in modo graduale anche i carboidrati a basso indice glicemico, come pane e pasta integrali.
 
Infine, la terza fase è il periodo di mantenimento: al posto delle porzioni tisanoreiche si mangiano solo proteine vere (carne, pesce, legumi), si reintroduce in modo graduale la frutta e, volendo, si può riprendere a usare lo zucchero.
 
Per quanto sia opinione diffusa che questa sia una buona dieta, abbastanza equilibrata e completa, si consiglia a chi interessato, di svolgerla assolutamente sotto controllo di un medico. 
In bocca al lupo e buona dieta a tutti!! 
 
 
Un esempio di menu tipo della dieta tisanoreica può essere il seguente: 
 
COLAZIONE
Una Pietanza Tisanoreica (1 PAT) più a piacere o una/due tazze di caffè o tè con dolcificante (solo aspartame).
 
PRANZO (si possono invertire a piacere pranzo e cena)
Una Pietanza Tisanoreica (1 PAT) più verdura cotta o cruda a scelta fra: asparagi, belga, bietole, broccoli, carciofi, cardi, cicoria, cuori di palma, ecc.
 
SPUNTINO DEL POMERIGGIO
Una Pietanza Tisanoreica (1 PAT) più a piacere o una/due tazze di caffè o tè con dolcificante (solo aspartame).
 
CENA
Una Pietanza Tisanoreica (1 PAT ), verdura cotta o cruda come per l’esempio del pranzo e  un piatto a scelta tra:
  • 100 g di carne privata del grasso a scelta fra: pollo, tacchino, coniglio, vitello.
  • 200 g di pesce pulito e al netto degli scarti a scelta fra: merluzzo o nasello, tonno, carpa, vongola, ecc.
  • 60 grammi di affettato (bresaola, carpaccio, prosciutto crudo sgrassato).
  • 1 uovo (intere di gallina, di anatra, d’oca, di tacchina).
 

Commenti  

 
0 #2 chicca9879 2012-04-06 11:16
ciao, da quello che ho letto, bisogna essere molto attenti e seguire le tre fasi..vediamo come va!! :-)
Citazione
 
 
0 #1 laura 2012-04-06 10:54
spero funzioni :sigh:
Citazione
 

Aggiungi commento


NEWS