InForma by Wellstore.it

5 Diete per l'estate

Stampa PDF

Arriva l'estate: tutti abbiamo voglia di rimetterci in forma per far sparire quegli inestetici rotolini accumulati durante l'inverno ed eliminare la ritenzione idrica e la cellulite.

La cosa migliore da fare per dimagrire è scegliere una dieta veloce ed efficace che fa per noi e che ci aiuti a rimetterci in forma. Ma non tutte le diete sono uguali, ecco qui 5 diete che vanno incontro alle diverse esigenze.

 La prima è definita la Dieta Rapida: è pensata inizialmente per abbassare i livelli di colesterolo e la pressione sanguigna, aiuta a perdere peso,               eliminandprincipalmente il sale dalla nostra alimentazione, preferendo cibi integrali.

Cosa si mangia? - Si introducono fra le 1.000 e le 2.000 calorie, dipende dal peso che si vuole perdere. Si mangiano tante verdure, frutta e proteine. Un pasto tipo potrebbe essere: sandwich accompagnato da zuppa e da verdure e come dessert un frozen yogurt.

Lo scopo è quello di riportare i livelli di colesterolo nella norma, ma controllando le calorie per favorire il dimagrimento in modo salutare.

 La seconda dieta proposta è la Dieta del Gelato: il gelato, sia da dietologi e nutrizionisti, è considerato come una dose di energia e fonte preziosa di benessere. Quindi la classica coppetta di gelato alla crema non è più uno strappo alla regola, ma è un alimento che può completare un pasto leggero ed entrare a pieno titolo nei menu   di una dieta equilibrata.

Questo perché gli ingredienti base dei gelati alla crema sono latte e zucchero, con l'eventuale aggiunta di panna e uova: il latte e le uova contengono aminoacidi essenziali, indispensabili per il nostro organismo; gli zuccheri del lattosio e del saccarosio sono, invece, ad assorbimento rapido e forniscono l'energia pronta all'uso che ci serve. Per seguire questa dieta, in un regime da 1300 calorie, si può inserire nello spuntino di metà mattina o metà pomeriggio un cono con 2 palline di gelato, cambiando i gusti alla crema o ai frutti, a giorni alterni.

Il segreto della dieta del gelato consiste nel seguire alcune regole:

  • fare una colazione ricca di cereali, quindi senza biscotti, brioche o altri prodotti da forno;
  • assumere centrifugati di frutta e verdura a metà mattina;
  • consumare pane e pasta integrale, preferibilmente a pranzo;
  • assumere proteine date dallacarne e dal pesce, preferibilmente la sera;
  • fare porzioni piccole (max 80 g di pasta a pranzo e restare sui 100 g per pesce e carni bianche).
  • dosare i condimenti: ogni giorno puoi contare fino a 4 cucchiaini di olio d'oliva (20 g, 180 cal) e 2 cucchiaini di parmigiano (10 g, 39 cal). 

 La terza dieta proposta è la più adatta al periodo estivo perchè, insieme con la linea, favorisce anche l'agognata abbronzatura. Durante la Dieta dell'Abbronzatura bisogna bere tanta acqua; mangiare la frutta e la verdura, in particolare quella molto colorata, ricca di vitamine, acqua e minerali e dalle proprietà   antiossidanti e quindi ciliegie, more, fragole, lamponi, pomodori, albicocche, pesche, e in generale i cibi ricchi di carotenoidi, agrumi, kiwi e papaya; ed, infine, inserire nella propria alimentazione gli acidi grassi Omega 3 contenuto in noci, salmone, pesce azzurro, e cibi ricchi di Vitamina E , come i tuorli d'uovo, gli avocados e l'olio extravergine di oliva.

 

http://www.elettroshop.net/images/banners/banner_mela_bm.gif

 

 La Dieta del Mangiare bene serve a principalmente a perdere peso: durante la prima fase (2 settimane) bisogna monitorare con attenzione ciò che si mangia, poi la  dieta si alleggerisce un po' entrando nella fase di mantenimento

Come funziona? - Cibo sano e tanto esercizio, questa è la ricetta. Si eliminano anche cattive abitudini come il mangiare davanti alla tv.

Cosa si mangia? - Si introducono fra le 1.200 e le 1.800 calorie, sempre in base a sesso e peso. Si mangiano principalmente verdure accompagnate da una piccola porzione di carboidrati o proteine

Lo scopo è quello di perdere peso e cambiare stile di vita.

 Infine ecco la Dieta delle Piante, dedicata a chi vuole perdere peso, ma non riesce a seguire un regime alimentare definito o a fare sport.

Nella maggioranza dei casi, i chili in eccesso sono costituiti non tanto da grassi quanto da liquidi, da ritenzione idrica nonché dalla cellulite tanto odiata. Conoscere, quindi, le proprietà e gli effetti delle piante drenanti più efficaci aiuta a mantenersi in linea e a ridurre il gonfiore. 

Prima di tutto si suggerisce di assumere le piante drenanti sotto forma di decotto, integratori alimentari, infusi o tisane, a cicli e mai in un periodo continuativo per tutto l'anno. L' unica controindicazione esistente è prestare attenzione in caso di allergia, e consultare il farmacista, l'erborista e il medico soprattutto in casi di interazione con altri farmaci.

Premesso ciò, il primo aiuto naturale lo troviamo nella Betulla: il suo infuso è un diuretico e aiuta ad espellere l'acido urico. Può essere usato come depurativo in generale. L'infuso si ottiene ponendo 4 o 5 cucchiai di foglie di betulla in un litro d'acqua bollente, lasciare coperto per 6 ore. Si consiglia di bere in bicchieri per tutta la giornata.

La tisana depurativa, invece, è composta da:

  • Betulla 15 g
  • Equiseto 15 g
  • Liquirizia 15 g
  • Ortica 15 g
  • Sambuco 15 g
  • Salvia 10 g

Si consigliano tre tazze al giorno lontano dai pasti.

Poi abbiamo il Cavolo, il suo succo fresco centrifugato, mescolato al miele, è un ottimo diuretico: si suggerisce uno o più cucchiai più volte al giorno lontano dai pasti.

Abbastanza noto, poi, è l'infuso di Equiseto, un diuretico portentoso ricco di sali, non impoverisce l'organismo di minerali. È indicato per i disturbi renali in genere e nelle cistiti: quattro tazze di infuso caldo al giorno lontano dai pasti.

Il Finocchio è una pianta indicata per chi soffre di gonfiori all'intestino dovuti a scorrette fermentazioni, che formano gas intestinali provocando dolori e spasmi. Si trae giovamento bevendo mezza tazza di decotto di semi di finocchio mezz'ora prima dei pasti, e l'altra mezza una mezz'ora dopo. In questo modo si facilita la digestione, e si eliminano l'aria intestinale e i dolori alla milza. Sotto forma di decotto, è inoltre un ottimo diuretico.Si può preparare un'ottima tisana contro il gonfiore all'intestino aggiungendo semi di finocchio, semi di anice, semi di coriandolo e semi di cumino.

Anche il succo del comune del più comune agrume, il Limone, ha un'azione drenante ed è un ottimo diuretico e depurativo. Una spremuta di limone dopo la digestione facilita la digestione: essendo alcalinizzante riduce l'iperacidità di stomaco e riduce il meteorismo

L'infuso all'Ortica è diuretico ed è indicato nelle infiammazioni dei reni e delle vie urinarie. Essendo ricca di minerali organici, l'ortica rimpiazzerà quelli che lo stimolo alla diuresi ha espulso: in questo modo l'organismo non scarseggerà di sali. Anche tutto l'apparato digestivo ne trova giovamento perchè rafforza lo stomaco, depura il fegato e cura i disturbi della bile.

Infine il Sambuco, la parte verde che sta immediatamente sotto l'epidermida ruvida (con la lama di un coltello si toglie la prima pellicola ruvida di corteggia grattandola via), una volta essiccata agisce come purgante ed è un ottimo diuretico. 

Quest'ultima azione è sicuramente la più importante, si tratta effettivamente di un ottimo diuretico non accompagnato da alcuna azione dannosa. Senza influire sulla funzione cardiaca o sulle condizioni della circolazione, risolve molto bene anche le cistitii, toglie il gonfiore alle gambe e alla caviglie.

 

Commenti  

 
0 #1 martina 2013-08-18 22:51
e fantastica
Citazione
 

Aggiungi commento


NEWS

Dall’unione di Wellstore e Garlando nasce Pure White, il biliardino Made in Italy dal design esclusivo che lo rende un pezzo da collezione.